CICLI EVOLUTIVI E FIORI DI BACH – Fase I: Dal mondo apparente al mondo reale

Sviluppo fisico

Proprio come il Cosmo ha preso forma dall’oscurità, il bambino viene alla luce, dopo essersi pian piano formato nel ventre materno. Il corpo, le gambe, il naso, la bocca, le orecchie…. quando tutto è in ordine, ed il tempo è giunto, egli entra a far parte del mondo.

All’inizio, l’interesse rivolto al bambino è puramente fisico: “com’è bello! guarda che bel nasino…”. Nessuno pensa al trauma che ha subìto nel venire al mondo, nessuno pensa che dietro alla gioia di quell’evento in sé divino e perciò misterioso si nasconda anche la sofferenza di un bambino che si scontra con la fisicità del mondo.

Sviluppo emotivo

In fondo era meglio galleggiare nel ventre materno. Lì sì che si era protetti, senza problemi di ordine “decisionale”, senza dover piangere ogni qualvolta si desideri mangiare, ad esempio. Prima l’istinto non era legato alla volontà, ora invece il bambino deve cercare di conquistarsi tutto ciò di cui ha bisogno… e ben presto sperimenta le difficoltà di questa vita!

Le emozioni che provava nel ventre materno, in questa nuova realtà si trasformano in un problema da dover affrontare con aggressività e spirito d’iniziativa. E’ in questo stadio che comincia a formarsi l’Ego, è qui che risiedono le prime vere paure, perché è qui che i sentimenti verso il mondo esterno vengono espressi per la prima volta. E’ dunque in questo stadio che si forma il carattere, è qui che si sviluppa l’identità, l’unicità come essere pensante, l’autonomia come individuo.

 Significato: In questa prima fase la vita prende forma, e l’ordine di ogni cosa viene stabilito. E’ uno stadio che necessita di movimento, ed anche di una certa dose di aggressività, perché il mondo apparente possa finalmente rivelarsi per quello che veramente è.

 In questa fase noi ritorniamo, nel corso della nostra vita, ogni qualvolta ci viene difficile accettare la realtà delle cose e desideriamo rifugiarci in un mondo tutto nostro, che non tenga conto degli altri, ma solo della nostra azione personale, così come dei nostri istinti primordiali.

 Insegnamento: L’azione è il principio della vita e di ogni nostra creazione, e nascendo abbiamo deciso di assumere una nostra identità, senza dipendere dagli altri.

Fiori di Bach consigliati

Emozioni prevalenti:

Il trauma, la paura, l’angoscia, l’insicurezza, la solitudine, l’irritazione, la rabbia.

Risultato:

L’inizio della vita in tutte le sue forme. Vengono messe in rilievo esperienze volte alla volontà d’azione e all’indipendenza. E’ uno stadio in cui per la prima volta ci si confronta con le nostre paure e le nostre insicurezze.

Rimedi più indicati:

STAR OF BETHLEHEM. Il bambino che subisce il trauma della nascita potrebbe beneficiare di questo rimedio, così come tutti coloro che dopo un lutto, un abuso o una separazione ritornano a questo stadio desiderosi di dimenticare la realtà del trauma che hanno subìto, e ricominciare.

MIMULUS. Può servire al bambino che ha paura del nuovo mondo nel quale viene a trovarsi, quasi con violenza, ma anche a coloro che, impauriti dalle vicende della vita, cercano di rinfrancare la propria anima, per ritornare all’azione.

ROCK ROSE. Rinfranca invece chi prova un sentimento ancora più forte della paura, quale il terrore per ciò che può accadergli, quando si viene a trovare in una nuova situazione.

CHERRY PLUM. Calma il bambino che piange in modo isterico, così come l’adulto che sente di non poter controllare i suoi istinti primordiali, aggressivi o inconsulti.

Altri rimedi:

HOLLY. E’ il rimedio per il bambino che per la prima volta prova rabbia, gelosia, si sente irritato e soffre, anche senza che ci sia una vera ragione per quei sentimenti così forti.

WILD ROSE. E’ il rimedio per coloro che hanno smesso di prendere l’iniziativa, di agire, facendosi trascinare dalle circostanze della vita.

HONEYSUCKLE. Può esserci utile nei casi in cui i ricordi di un passato dipendente da altri ci rende difficile affrontare esperienze che necessitino di volontà d’azione.

CLEMATIS. Al contrario di Honeysuckle, viene assunto da chi è immerso nelle sue fantasie di un futuro diverso dal mondo in cui opera, per ritrovare iniziativa nella sua dimensione presente.

ELM. Aiuta invece quelle persone attive e responsabili a non demoralizzarsi quando, a volte, sentono di non poter far fronte a tutti gli impegni presi. Il rimedio le aiuta a trovare in sé le forze per completare la loro opera.

 Tutti questi rimedi aiutano a ritrovare l’autostima, a superare le paure, lo shock e l’insicurezza.

Ma nel caso volessimo ritornare ad appropriarci del nostro Io, perso dopo anni di dipendenza, allora potremmo trarre beneficio da LARCH, che ci riporterà a questo stadio, da noi dimenticato, facendoci pian piano riacquistare la padronanza di noi stessi.

Il nostro spirito indipendente può portarci però, senza che noi lo vogliamo, a soffrire di solitudine. WATER VIOLET aiuta coloro che, troppo indipendenti e capaci per natura, rischiano di allontanare gli altri, che li vedono scostanti e inafferrabili. Il rimedio aiuta queste persone ad essere più socievoli, mantenendo comunque la loro indipendenza.

(…continua…)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: