CICLI EVOLUTIVI E FIORI DI BACH – Fase VI: I doveri quotidiani e la salute del corpo

Sviluppo fisico

E’ in questa fase di crescita che la vita comincia ad assumere un significato più concreto, anche perché l’adolescente diventa adesso adulto, e perciò incomincia a dover assumersi delle responsabilità.

Desidera inserirsi nella società anche attraverso un lavoro che lo gratifichi. Perciò, dovrà anche curare di più il suo aspetto fisico, se vorrà essere accettato dalle nuove persone con cui verrà in contatto, ad esempio dai colleghi nel posto di lavoro. E, naturalmente, dovrà stare più attento alla salute. Come si dice? “Mens sana in corpore sano”.

Sviluppo emotivo

I nuovi doveri gli insegneranno anche ad usare la sua mente in un modo più sistematico, più logico di prima. Tutto ciò influirà naturalmente su una visione del mondo più pragmatica e privilegerà la consapevolezza del lato pratico della vita.

 Significato: In questo stadio si sperimentano le prime responsabilità che fanno diventare adulti.

 Anche se la memoria di questa fase può non essere fra le migliori, sentiremo l’esigenza di ritornare a viverla quando ci capiterà di isolarci dalla società, oppure quando la nostra salute precaria ci ricorderà che bisogna prendersi cura del nostro stile di vita e del nostro corpo se vogliamo godere appieno della bellezza della vita.

 Insegnamento: Capire la vita attraverso lo svolgimento dei nostri doveri quotidiani e la cura del nostro corpo.

 Fiori di Bach consigliati:

Emozioni prevalenti:

Lo scoraggiamento, la paura di non essere all’altezza dei propri compiti e delle proprie responsabilità, il pessimismo, il vittimismo, l’apatia, la rabbia, il senso di colpa, l’insicurezza, la timidezza, l’intolleranza, l’attenzione esagerata verso la propria immagine e l’igiene del corpo, la stanchezza, l’entusiasmo eccessivo, la scarsa autostima.

 Risultato:

In questa fase della vita la conquista di un posto di lavoro, la capacità di affermazione e di portare avanti le proprie responsabilità comportano un maggior bisogno di entusiasmo e di autostima nell’affrontare le esperienze della vita. Inoltre, questa fase rende più consapevoli della propria salute, dell’igiene e della cura del proprio corpo, della necessità di recuperare le energie perse durante le fatiche del lavoro, per essere sempre all’altezza delle proprie responsabilità.

Rimedi più indicati:

ELM. Aiuterà la persona capace e responsabile a non sentirsi di “non potercela fare” nei momenti più difficili. Dà maggiore forza morale alla persona molto impegnata, e potrà quindi aiutare a sentirsi sempre all’altezza degli impegni presi.

IMPATIENS. Aiuta chi è predisposto ad avere ritmi di lavoro veloci, e quindi non accetta i ritmi lenti di lavoro dei colleghi con cui divide i compiti assegnatigli. Il rimedio aiuta ad essere più pazienti, così da prevenire lo stress derivante dai difficili rapporti interpersonali che si possono instaurare sul posto di lavoro.

WATER VIOLET. Sarebbe un rimedio adatto per quelle persone di talento e intelligenti che tendono però ad allontanare quelle persone che si sentono inadeguate al confronto. Il rimedio aiuta ad essere più socievoli, così da rendere anche gli altri partecipi delle proprie capacità e conoscenze.

OAK. Aiuta quelle persone forti nel corpo e nello spirito che si fanno carico di responsabilità maggiori di quelle che dovrebbero, accollandosi ad esempio anche compiti che non competono loro, così da sovraffaticare fisico e mente. Il rimedio rende più consapevoli dei rischi che si corrono per la propria salute e quindi più selettivi nell’accettare lavori che possono stressare il fisico.

Altri rimedi:

WILD ROSE. E’ invece il rimedio di chi accetta senza entusiasmo o iniziativa qualsiasi cosa gli venga proposta, di chi lavora considerandolo un obbligo e non una esperienza di arricchimento di se stesso e di conoscenza della propria vita. Il rimedio aiuta a non essere più spettatore della vita, ma protagonista.

 CENTAURY. Agevola coloro che, essendo di animo generoso e buono per natura, fanno sì che gli altri si approfittino di loro, accollandosi compiti e responsabilità che non dovrebbero. Il rimedio aiuta a equilibrare la persona, rendendola più propositiva, pronta a recuperare le redini della sua vita, senza lasciare agli altri la libertà di condurla a loro piacimento.

BEECH. Aiuterà chi è intollerante a vedere qualcosa di buono anche negli altri, ad accettare il prossimo per quello che è. Queste persone hanno infatti bisogno di aprirsi agli altri, così come ad altri modi di vedere la vita, per riuscire a trovarsi bene nel loro posto di lavoro, a contatto con i colleghi, evitando stress inutili.

CHERRY PLUM. A volte è necessario per coloro che hanno paura di poter agire in modo avventato e impulsivo nel loro posto di lavoro, ad esempio quando sono in contrasto con i colleghi, o si sentono scavalcati nel merito. Il rimedio aiuta a calmare e a trovare altri modi più consoni a manifestare la propria scontentezza.

CHESTNUT BUD. E’ per coloro che si ritrovano a fare sempre gli stessi errori nel posto di lavoro, che non riescono ad imparare dalle esperienze già vissute. Questo rimedio spinge a fermarsi e a pensare, prima di ripetere un insuccesso.

CLEMATIS. E’ il rimedio che aiuterebbe chi, nell’iniziare un nuovo lavoro, si ritrova a fantasticare troppo sul suo futuro, perdendo di vista il suo ruolo presente, e quindi non si concentra seriamente su ciò che è chiamato a fare. Il rimedio fa ritornare sul qui ed ora, senza comunque far perdere l’entusiasmo in un futuro migliore.

GENTIAN. E’ per chi, ad esempio, si scoraggia facilmente al primo errore compiuto in un lavoro nuovo, e quindi non dà il massimo di sé. Il rimedio fa recuperare la stima di sé, e fa capire che, come dice il detto, “sbagliando s’impara”.

HOLLY. E’ il rimedio per l’invidia che si può provare venendo a contatto con i colleghi sul posto di lavoro, così come il sentimento di rabbia. Lo stress procurato da questi sentimenti contrasta un buon rendimento nel lavoro.

LARCH. E’ adatto a chi vuole cercare un posto di lavoro ma non ha abbastanza stima di sé, e arriva addirittura a non fare domande di lavoro perché si sente inadatto a tutto. Il rimedio aiuta ad affrontare la vita con uno spirito diverso, più propositivo e competitivo, facendo recuperare la stima di sé.

MIMULUS. E’ il rimedio per la persona timida che ha difficoltà ad inserirsi in un nuovo ambiente. Il rimedio aiuta ad aprirsi agli altri fiduciosi.

 PINE. Si assume nel caso ci si sentisse in colpa per aver ricevuto, ad esempio, una promozione che un altro collega non ha avuto. Il rimedio fa accettare i casi della vita come vengono, facendo godere dei frutti che si raccolgono lungo la strada.

SCLERANTHUS. Aiuta chi, in cerca di lavoro, si ritrova a dover decidere fra due, ed è incerto sulla scelta da compiere.

CERATO. Aiuta chi,  invece, dovendo scegliere fra più lavori, chiede consiglio ad altri, non considerando la propria opinione, con il pericolo di seguire un consiglio errato. Il rimedio aiuta a non dimenticarsi mai del proprio punto di vista, nonostante si sia interessati a conoscere pareri diversi.

VERVAIN. E’ un rimedio adatto a coloro che sono pieni di entusiasmo per il loro lavoro, tanto da voler convincere chi sta loro intorno del loro punto di vista, che considerano il più giusto e che difficilmente cambiano. Il rimedio li aiuta ad equilibrarsi e capire che possono esserci altre opinioni in contrasto con le loro che sono ugualmente efficaci.

VINE. E’ il rimedio per coloro che sono portati a dare ordini, a dirigere il prossimo, sicuri che ciò possa essere di beneficio, perché conoscono le loro capacità e il loro successo, e pensano di essere gli unici a sapere come si fanno le cose nel modo giusto. Il rimedio attenua la mania di grandezza, riequilibrando l’individuo.

WALNUT. Ci aiuta a non essere “manipolati” dagli altri, anche se animati da entusiasmo nello svolgere i nostri doveri, perché protegge dalle influenze esterne.

WILD OAT. E’ il rimedio per chi ha già cambiato tanti posti di lavoro ed è sempre insoddisfatto, non avendo ancora capito qual’è il proprio percorso di vita. Il rimedio aiuta a capire se quello che si sta facendo è in effetti adatto alle proprie attitudini, e quindi può indirizzare verso il proprio cammino spirituale.

WILLOW. E’ indicato per chi si sente vittima sul posto di lavoro, avendo sofferto delle ingiustizie, e quindi è pessimista e poco motivato. Il rimedio aiuta a ritrovare l’entusiasmo o la speranza che la fortuna, stavolta, sia dalla sua parte.

 Per la salute e l’igiene del corpo:

 HORNBEAM. Aiuterà a non sentirsi svogliati e stanchi la mattina, ma pronti ad iniziare una nuova giornata lavorativa con energia.

 OLIVE. E’ invece il rimedio per chi si sente esaurito nel corpo e nella mente dopo una lunga giornata di lavoro. Il rimedio fa recuperare le energie e rinfresca la mente.

GORSE. E’ per coloro che, essendo pessimisti per natura, perdono ogni speranza di guarigione nella malattia, ed anche se seguono una cura, sono certi che non farà alcun effetto su di loro. Il rimedio potrebbe far tornare a vedere le cose nella giusta proporzione, e quindi a recuperare la fiducia.

CRAB APPLE. E’ il rimedio di coloro che si sentono “contaminati” nel corpo per possibili malattie o infezioni, e nella mente da un’immagine che non corrisponde alla vera visione di se stessi. Serve a purificarsi, a “pulire” corpo e mente, e quindi potrà aiutare a sentirsi più pronti per affrontare il mondo esterno, più a proprio agio sia nel fisico sia nello spirito.

(….continua….)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: