CICLI EVOLUTIVI E FIORI DI BACH – Fase XII: La saggezza e i valori dello Spirito

Ed eccoci arrivati all’ultima fase dei Cicli Evolutivi che ho voluto analizzare. Questa è la fase più evoluta, ma non per questo il suo significato, e cioè i valori che evoca, debbono essere compresi solo alla fine del percorso di maturazione. I valori e i significati di questa fase vengono percepiti durante tutti i cicli evolutivi; ma, appunto, solo “percepiti”, e solo ora vengono compresi appieno, “messi a fuoco”. E’ stato così anche per i significati insiti nei cicli precedenti, e cioé ogni fase veniva dedicata alla comprensione piena di alcuni valori che però hanno sempre fatto parte della nostra natura, e quindi della nostra vita. Ed è per questo che, come già ho accennato, anche se stiamo vivendo un particolare ciclo evolutivo, possiamo aver bisogno di confrontarci con lezioni di vita che appartengono a fasi evolutive nuove oppure già vissute.

Questa fase XII, quindi, non segna la fine della vita. In seguito, i cicli evolutivi ricominceranno, dalla Fase I, con una sempre maggiore comprensione dei significati di ogni fase, ma con lezioni di vita diverse.

Sviluppo fisico

Con l’andare degli anni l’adulto, ormai maturo, si ritira sempre più in se stesso. Diventa quasi più “solitario”, ma non perché vuole scappare dal mondo. Semplicemente, scopre di aver bisogno della solitudine e dell’introversione per ritrovare se stesso, la sua anima. Nel seguire i suoi istinti, nella scalata verso la sua personale realizzazione, si è perso. Ma chi è veramente? Ha bisogno di solitudine e di tempo per riuscire a trovare una risposta che lo possa soddisfare.

Sviluppo emotivo

Questo stato di cose lo rende col tempo un individuo più spirituale, e cioè meno interessato all’aspetto materiale della vita. Egli si estranea dall’esteriorità della vita per riuscire a comprenderne la sua più intima essenza. La vita gli ha insegnato tante cose, le esperienze lo hanno messo di fronte a tanti ostacoli da superare, ma adesso sente che la sua comprensione va oltre il mondo apparente.

E’ finalmente in pace con se stesso e con l’Universo che lo circonda, diventando più empatico e compassionevole.

La difficoltà di questa fase sta senz’altro nella possibilità di non essere compresi dagli altri, di rimanere isolati. Ma il saggio, raggiunta la pace interiore, non si cura d’altro….

 Significato: In questa fase lo spirito non è più disgiunto dalla materia: ecco la vera essenza della vita.

L’esperienza di questa fase è di estrema importanza quando ricerchiamo un equilibrio interiore, o mentale, per poter meglio affrontare la quotidianità della vita. Questo equilibrio viene a volte raggiunto attraverso le tecniche meditative o mistiche, nell’intento di venire in contatto con il nostro Io o con l’Assoluto, riconciliarci con noi stessi e trovare una nostra dimensione più alta e globale rispetto al mondo che ci circonda.

Insegnamento: Il valore dell’umiltà. La pace interiore è il fine ultimo, al quale si è disposti a sacrificare parte di se stessi.

 Fiori di Bach consigliati:

Emozioni prevalenti:

La depressione, l’angoscia, ma anche la grande forza interiore che non trova ostacoli; la paura inspiegabile, la confusione, la paura della solitudine, l’impazienza, l’apatia.

Risultato:

Questa è la fase del completamento della nostra ricerca di individui appartenenti alla materia, sì, ma segretamente e intimamente attratti dallo Spirito. E’ una fase difficile questa, specie per chi non è riuscito a comprendere l’importanza dell’abbandono nella Fase VIII, e quindi non ha goduto appieno degli insegnamenti delle fasi successive.

Rimedi più indicati:

MUSTARD. E’ possibile che durante questa fase la depressione cali su di noi senza una ragione comprensibile. Il rimedio aiuta a sollevarsi e a riprendere l’interesse nel mondo e in se stessi.

SWEET CHESTNUT. E’ per coloro che potrebbero sperimentare una profonda e insopportabile angoscia, tanto da non riuscire a vedere altro che distruzione e ostacoli sulla strada verso la loro realizzazione spirituale. Il rimedio aiuta a ritrovare la luce che si era persa e che illuminerà il proprio cammino.

Altri rimedi:

OAK. Queste persone sono dotate di una forza fisica e psichica notevole che le porta a non fermarsi mai e, anzi, a combattere contro qualsiasi ostacolo trovino sul loro cammino. Ma così facendo, è possibile che le forze cedino improvvisamente. Il rimedio aiuta a controllare le proprie forze, ad essere più saggi, in vista di un raggiungimento spirituale più soddisfacente e completo.

ASPEN. E’ il rimedio per coloro che, nel varcare le soglie di questa fase, temono improvvisamente qualcosa di inspiegabile. L’assunzione del rimedio calmerà queste persone, donando loro fiducia nel loro cammino.

CLEMATIS. E’ il rimedio per le persone calme, sognatrici, che sperano sempre in una vita migliore, in cui i loro sogni verranno realizzati. Queste persone potrebbero sentirsi a loro agio nel perseguimento della loro realizzazione spirituale, ma potrebbero incontrare difficoltà a trovare un equilibrio fra materia e spirito, se troppo proiettati verso un futuro che non considera la loro situazione presente. Il rimedio le aiuterà a comprendere che questo equilibrio è necessario, e quindi le porterà ad essere più presenti nel loro cammino.

 CRAB APPLE. E’ un rimedio che purifica la mente ed il corpo, e può essere quindi utile per sentirsi più pronti ad affrontare questa fase.

HEATHER. Queste persone troveranno difficile accostarsi a questa fase, perché temono la solitudine. Il rimedio le aiuterà a comprendere l’importanza del silenzio e della compassione nella loro vita, che necessitano della solitudine per manifestarsi.

IMPATIENS. Anche questi individui avranno difficoltà ad accostarsi a questa fase, ma per il motivo che hanno la tendenza ad affrettare i tempi. Il rimedio farà controllare loro l’impazienza nel cammino verso la loro più alta realizzazione.

WALNUT. Anche in questa fase, questo rimedio può servire per proteggersi dalle influenze esterne che possono turbare il non facile cammino verso la realizzazione spirituale.

WHITE CHESTNUT. E’ il rimedio che aiuta, nella solitudine della meditazione, a svuotare la mente dalle preoccupazioni e dai pensieri indesiderati.

WILD ROSE. Per chi si ritrova a sperimentare questa fase senza esserne veramente consapevole, e che viene vissuta come una sorta di “destino”. Il rimedio aiuterà a comprenderne l’importanza e a captarne i significati più nascosti.

§§§§§§§§§§§§

NOTA BENE:  Nel selezionare i Rimedi di Bach, ho volontariamente omesso di includere il Rescue Remedy, in quanto quest’ultimo è una combinazione di cinque rimedi (Impatiens, Star of Bethlehem, Cherry Plum, Rock Rose e Clematis), e si utilizza nei casi di primo soccorso, emergenza e stress ad esso correlato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: