Mustard

L’essenza di “Mustard” viene preparata nei mesi di maggio, giugno e luglio raccogliendo le infiorescenze della Sinapis arvensis, la Senape selvatica.

Le parole chiave per il Fiore di Bach Mustard sono: Tristezza profonda e immotivata.

Il Dr. Edward Bach nel suo libro I dodici guaritori e altri rimedi così descrive le persone che necessitano dell’essenza floreale Mustard: “Per coloro che sono soggetti a periodi di tristezza, o anche disperazione, come se una nube fredda e oscura li offuscasse e nascondesse la luce e la gioia di vivere. Potrebbe non essere possibile dare alcuna ragione o spiegazione ad attacchi simili. In queste condizioni è quasi impossibile apparire felici o allegri.”

Mustard è il rimedio per la depressione che arriva in modo inaspettato e senza alcun motivo. Molto probabilmente la persona che soffre di questi periodi di depressione profonda non ha nulla di cui lamentarsi nella vita, non ha subito traumi emotivi, ma il suo aspetto è quello di una persona triste.

Per la stessa persona in questione è anche difficile spiegare (e spiegarsi) questi attacchi di depressione. La descrizione del Dr. Bach fa però capire la tragicità dell’evento, che si presenta come una nube nera che d’un tratto oscura la luminosità del sole, negando ogni gioia della vita.

Mustard fa ritornare la luce, e con essa la gioia di vivere. La nube nera scompare, per lasciare di nuovo spazio al sole di illuminare ciò che lo circonda. E la gioia ridona la serenità interiore.

Fra i 7 Gruppi Emozionali individuati da Edward Bach, Mustard si colloca nel Gruppo dell’Insufficiente interesse nelle circostanze presenti, insieme alle essenze Clematis, Honeysuckle, Wild Rose, White ChestnutChestnut Bud e Olive.

Annunci

Lettera di San Giacomo Apostolo

Ora a voi, ricchi:

piangete e gridate per le sciagure che cadranno su di voi!

Le vostre ricchezze sono marce, i vostri vestiti sono mangiati dalle tarme.

Il vostro oro e il vostro argento sono consumati dalla ruggine, la loro ruggine si alzerà ad accusarvi e divorerà le vostre carni come un fuoco.

Avete accumulato tesori per gli ultimi giorni!

Ecco, il salario dei lavoratori che hanno mietuto sulle vostre terre, e che voi non avete pagato, grida, e le proteste dei mietitori sono giunte alle orecchie del Signore onnipotente.

Sulla terra avete vissuto in mezzo a piaceri e delizie, e vi siete ingrassati per il giorno della strage.

Avete condannato e ucciso il giusto ed egli non vi ha opposto resistenza.

(Giac 5,1-6)

Dal Libro del Siràcide

Figlio, compi le tue opere con mitezza,

e sarai amato più di un uomo generoso.

Quanto più sei grande, tanto più fatti umile,

e troverai grazia davanti al Signore.

Molti sono gli uomini orgogliosi e superbi,

ma ai miti Dio rivela i suoi segreti.

Perché grande è la potenza del Signore,

e dagli umili Egli è glorificato.

Per la misera condizione del superbo non c’è rimedio,

perché in lui è radicata la pianta del male.

Il cuore sapiente medita le parabole,

un orecchio attento è quanto desidera il saggio.

 

(greco 3, 17-20.28-29)

Rock Rose

L’essenza floreale “Rock Rose” si prepara raccogliendo i fiori dell’ Helianthemum nummularium, o Eliantemo maggiore, fra il mese di giugno e il mese di settembre.

Le parole chiave per il Fiore di Bach Rock Rose sono:  Terrore, panico.

Il Dr. Edward Bach nel suo libro I dodici guaritori e altri rimedi così descrive la condizione in cui si viene a trovare la persona che ha bisogno del Rimedio Rock Rose:  ”Il rimedio per l’emergenza, anche per quei casi in cui sembra non esserci speranza. Negli incidenti o nelle malattie improvvise, oppure quando il paziente è molto spaventato o terrorizzato, o quando la condizione è talmente grave da causare grande paura a chi è vicino. Se il paziente non è cosciente, gli si possono inumidire le labbra con il rimedio. Potrebbero anche essere necessari altri rimedi in aggiunta quali, ad esempio, se c’è incoscienza, e cioè uno stato di assopimento profondo, Clematis; se c’è tormento, Agrimony, e così via.”

Rock Rose è quindi il rimedio da prendere in seguito ad uno shock, ad esempio, quando la paura si trasforma in panico, e il terrore di rimanere in quella condizione è tale da non riuscire più a ritrovare il proprio equilibrio.

E’ il rimedio per le emergenze, e quindi anche per quei casi difficili da curare. Il malato o l’incidentato si sentirà animato da un momentaneo stato di sollievo che lo aiuterà a ritrovare la speranza nella guarigione.

Anche le persone che assistono il malato grave, e sono prese da grande paura per le sue sorti, troveranno sicuramente giovamento nell’assumere Rock Rose. Chi è vicino ad un malato è in un certo senso obbligato a non lasciarsi andare a stati d’animo negativi, che potrebbero danneggiare ulteriormente il loro caro, che avrebbe invece bisogno di essere rassicurato della sua condizione. Da qui l’importanza di avere a portata di mano un rimedio che in alcune situazioni possa ristabilire l’equilibrio emotivo.

Rock Rose si può assumere anche più volte, fino a che lo stato di grande paura o il problema fisico che la paura ha generato, non migliorano. Se la persona non è in grado di assumere il rimedio per bocca, le si possono inumidire le labbra con il rimedio stesso. Altrimenti, meglio sarebbe aggiungere a Rock Rose altri rimedi utili per la condizione emotiva del malato.

Fra i 7 Gruppi Emozionali individuati da Edward Bach, Rock Rose fa parte del Gruppo della Paura, insieme con i rimedi Cherry Plum, Mimulus, Aspen e Red Chestnut. Inoltre, Rock Rose è uno dei rimedi contenuti nel Rescue Remedy, una miscela di Fiori ideata dal Dr. Edward Bach come aiuto nei casi di emergenza.