Vervain

L’essenza floreale “Vervain” viene preparata da luglio a settembre raccogliendo i fiori della Verbena officinalis.

Le parole chiave per il Fiore di Bach Vervain sono: Entusiasmo eccessivo .

Il Dr. Edward Bach nel suo libro I dodici guaritori e altri rimedi così descrive la personalità Vervain: “Coloro che hanno principi ed idee ben saldi, che sono convinti essere giusti e che cambiano molto raramente. Hanno un grande desiderio di convertire tutti quelli che li circondano alla loro personale visione della vita. Posseggono una forte volontà ed hanno molto coraggio quando sono convinti di quelle cose che desiderano insegnare. Nella malattia continuano a lottare a lungo dopo che molti avrebbero giá rinunciato ad adempiere ai propri doveri.”

I Vervain hanno una forte personalitá. Si distinguono per il loro modo di fare, ma specialmente per il loro modo di interagire con gli altri. Prediligono persone interessate allo scambio di opinioni, e non importa se queste ultime non coincidono con le loro, perché sembra si “divertano” – nel caso cosí non fosse – a far cambiare “idea”, e convincere che la loro visione é la migliore. Fra di loro ci sono alcuni politici, e personalitá dedite al sociale, inclusi molti insegnanti. Di sicuro sono persone di un certo spessore, che possono dare un grande contributo alla societá.

In genere é un piacere ascoltarle, ma a volte si fanno trasportare troppo dall’entusiasmo di voler esprimere ed imporre a tutti i costi le loro opinioni, tanto da dimenticarsi le regole piú semplici della diplomazia, ad esempio. Oppure si dimenticano di considerare la possibilitá che i loro valori non debbano coincidere necessariamente con i valori dei loro interlocutori, che potrebbero avere diverse esigenze o esperienze di vita….. La loro sofferenza, allora, deriva proprio da quell’entusiasmo che é la principale forza trainante della loro vita, e che li aiuta a superare i periodi piú bui, anche nella malattia.

Quando l’entusiasmo diventa eccessivo puó sfociare nel fanatismo e quindi disturba l’equilibrio dei Vervain, che possono essere aiutati dal Rimedio di Bach a ritrovare quella calma interiore che li permette non solo di guardarsi dentro, ma anche di vedere in modo realistico il mondo che li circonda.

Fra i 7 Gruppi Emozionali individuati da Edward Bach, Vervain si colloca nel Gruppo della Preoccupazione eccessiva per il benessere degli altri, insieme alle essenze Vine, Chicory, Beech e Rock Water.

Wild Oat

L’essenza floreale “Wild Oat” è preparata con i fiori del Bromus ramosus nei mesi di luglio e agosto. In Italia questa pianta é nota con il nome di Forasacco maggiore.

Le parole chiave per il Fiore di Bach Wild Oat sono: Insicurezza sul corso della vita.

Il Dr. Edward Bach così descrive la personalità Wild Oat nel suo libro I dodici guaritori e altri rimedi: “Coloro che hanno l’ambizione di fare qualcosa di importante nella vita, che desiderano fare molte esperienze, e godere di tutto ciò che sia loro possibile, vivere pienamente la vita. La loro difficoltà sta nel determinare quale occupazione seguire; poiché sebbene abbiano grandi ambizioni, non hanno una vocazione che li attragga più di altre. Ciò può causare ritardi e insoddisfazioni.”

Le persone Wild Oat sono in genere ottimiste. Amano la vita, e la considerano come un grande palcoscenico nel quale possono mettere alla prova i loro molti talenti, non tanto con l’intento di “esibirsi”, quanto di “sperimentarsi”. Infatti, pur essendo persone di successo, non riescono a identificarsi in una sola professione, in un campo di lavoro specifico. E cosí, sperimentandosi in varie occupazioni, acquisiscono varie esperienze di vita che aprono la loro mente a nuove conoscenze, e che li fa stare bene con se stessi, o almeno cosí loro credono.

Lo squilibrio avviene quando vengono messi di fronte a delle scelte, o quando si rendono conto che cosí facendo si distraggono dalla meta che invece dovrebbero – o vorrebbero – raggiungere. Sentono che anche per loro c’é un solo unico percorso che conduce alla meta, che c’é una missione da seguire in questa vita, ma non sanno ben identificarla. La vita li ha arricchiti di tante esperienze, ma non é riuscita a colmare il grande vuoto che loro ora sentono, e che li rende infelici.

Il Fiore di Bach Wild Oat potrá aiutare questi individui a fermarsi e a riconoscere il loro vero cammino fra le tante strade che fino ad ora avevano percorso. Li potrá rendere piú forti nel decidere quale percorso di vita seguire, e quindi potrá colmare quel vuoto con delle nuove certezze.

Fra i 7 Gruppi Emozionali individuati da Edward Bach, Wild Oat fa parte del Gruppo dell’Incertezza, insieme ai rimedi Scleranthus, Gentian, Gorse, Hornbeam e Cerato.

Wild Rose

L’essenza di “Wild Rose” viene preparata da giugno ad agosto raccogliendo i fiori della Rosa canina.

Le parole chiave per il Fiore di Bach Wild Rose sono: Rassegnazione, apatia.

Il Dr. Edward Bach nel suo libro I dodici guaritori e altri rimedi cosí descrive le persone che necessitano dell’essenza floreale Wild Rose: “Coloro che senza una ragione apparentemente sufficiente si rassegnano a tutto ciò che accade, e non fanno che trascinarsi nella vita, prendendola come viene, senza minimamente sforzarsi di migliorare le cose e trovare un po’ di gioia. Si sono arresi alla lotta della vita senza lamentele.”

Lo stato emotivo Wild Rose é doloroso per quanti di noi ne fanno esperienza, in quanto ci rende spettatori della nostra vita, e non attori. Tutto ció che succede intorno a noi sembra scivolarci addosso, quasi non ci appartenesse. Sembra che tutto sia predestinato, e che nulla potrebbe cambiare l’evolversi delle circostanze. E dunque, perché lottare?

Eh sí, perché la vita é anche una lotta, anzi, é la vita stessa che ci insegna a lottare per raggiungere la consapevolezza che ci accompagnerá nel cammino verso la nostra missione. Rassegnarsi prima ancora di lottare significa allora perdere questa unica e formidabile opportunitá che ci dá la vita, e cioé sperimentare la vera gioia alla fine del nostro cammino.

Il Fiore di Bach Wild Rose rende consapevoli del fatto che l’accettazione della vita non significa farsi trascinare dagli eventi, ma diventarne invece protagonisti. Fa riaffiorare in noi quei sentimenti (pathos) verso la vita che avevamo perso non si sa per quale ragione, o addirittura dimenticato, per farci apprezzare ancora di piú le gioie che ci aspettano sia durante che al termine del nostro percorso.

Fra i 7 Gruppi Emozionali individuati da Edward Bach, Wild Rose si colloca nel Gruppo dell’Insufficiente interesse nelle circostanze presenti, insieme alle essenze Honeysuckle, Mustard, Clematis, White ChestnutChestnut Bud e Olive.

Agrimony

L’essenza “Agrimony” si prepara da giugno ad agosto raccogliendo i fiori della Agrimonia eupatoria o della Agrimonia odorata.

Le parole chiave per il Fiore di Bach Agrimony sono: Tortura mentale e viso sorridente .

Il Dr. Edward Bach nel suo libro I dodici guaritori e altri rimedi così descrive quelle persone che necessitano del rimedio Agrimony: “Sono persone gioviali, allegre, dotate di senso dell’umorismo, che amano la pace, e si sentono stressate da litigi e discussioni, per evitare i quali sono disposte a rinunciare a molto. Sebbene in genere abbiano dei problemi e si sentano tormentate, agitate e preoccupate nella mente o nel fisico, esse nascondono le loro preoccupazioni dietro una facciata umoristica e scherzosa e sono considerate ottimi amici da conoscere. Spesso assumono alcohol e droghe in eccesso, per stimolare ed aiutare se stesse a sopportare le loro prove con allegria.”

A volte ci si imbatte in persone delle quali si pensa subito “com’é simpatico!”. Sono persone divertenti, con le quali si sta bene, perché in qualche modo sembra abbiano il dono di allontanare dal mondo che ci circonda tutte quelle realtá che ci fanno stare male. Parlare con loro vuol dire estraniarsi per un momento da ció che non ci piace, per poter godere invece di un rapporto gioioso, quasi fossimo trasportati in un altro mondo, fatto solo di scherzi, risate, sorrisi…. Sí, queste sono quelle persone che vorremmo avere come amiche, sempre.

Sí, con queste persone stiamo bene, tanto da non domandarci mai se loro stanno bene…. insomma, sembrano persone senza problemi, spregiudicate….. E invece, a volte scopriamo che la felicitá per queste persone non é che una maschera che usano per nascondere le loro preoccupazioni o i loro tormenti.

In realtá, ció che ci trasmettono, e cioé la “joie de vivre”, l’allegria, l’umorismo, é ció che loro stesse vorrebbero vivere giorno dopo giorno, per allontanare da sé le agitazioni ed i tormenti che le perseguitano e che non sopportano, essendo caratterialmente delle persone amanti di una vita tranquilla e senza contrasti nei rapporti con gli altri.

Tanto é il loro rifiuto verso una vita fatta di litigi, menzogne od altro, che a volte si rifugiano nel bere, o assumono droghe in eccesso, rovinando cosí la loro vita, anche se inconsapevolmente. A loro sembra invece questo l’unico modo per poter essere se stessi, estraniarsi dalle preoccupazioni quotidiane, e quindi vivere la vita in allegria.

Il Rimedio di Bach Agrimony puó aiutare queste persone a ritrovare un equilibrio dentro di sé, riscoprendo la gioia di vivere pur in un mondo imperfetto, nel quale sussistono dolori, contrasti, problemi da risolvere, ma anche momenti felici e successi. Si renderanno consapevoli che la loro spontanea giovialitá non ha bisogno di essere stimolata da droghe o altro, perché é innata, e puó aiutarli invece a trovare le soluzioni che cercano.

Fra i 7 Gruppi Emozionali individuati da Edward Bach, Agrimony fa parte del Gruppo dell’Ipersensibilità ad influenze e idee, insieme ai rimedi Walnut, Centaury e Holly.

Centaury

L’essenza “Centaury” si prepara da giugno ad agosto raccogliendo i fiori della Centaurium umbellatum, nota anche come Centaurium erythraea.

Le parole chiave per il Fiore di Bach Centaury sono: Incapacitá di dire “No”.

Il Dr. Edward Bach nel suo libro I dodici guaritori e altri rimedi così descrive quelle persone che necessitano del rimedio Centaury: “Persone gentili, tranquille, garbate che sono troppo ansiose di servire gli altri. Abusano delle loro forze nel loro intento. Il loro desiderio cresce a tal punto da rendersi più servitori che non aiutanti volenterosi. Il loro buon carattere li conduce a compiere più di quanto non competa loro, e così facendo rischiano di trascurare la loro particolare missione nella vita.”

La personalitá Centaury é una personalitá che attrae, sia nel bene che nel male. Nel bene, perché l’Umanitá intera dovrebbe essere tutta formata da persone Centaury: accoglienti, gentili, desiderose di aiutare gli altri, anche nella consapevolezza che siamo tutti Fratelli, e che ció che ci lega é l’Amore. E Amore, si sa, vuol dire Dare senza chiedere niente in cambio, e quindi “servire” l’altro, cosí come si vorrebbe ricevere lo stesso Amore dall’altro. Nel male, la personalitá Centaury attrae perché ne é piú esposta. Viene da molti vista come una persona debole, o uno “stupidotto”, che si rende disponibile, e quindi ci si puó approfittare di questa sua natura, tanto a lui sta bene cosí….. Il bambino Centaury puó cosí diventare vittima di bullismo.

E invece il Centaury, lontano dall’essere “stupidotto”, soffre in silenzio per il fatto di non essere capito da molti. Il motivo é che non si accorge quando oltrepassa il limite che dovrebbe tracciare nel suo intento di aiutare e servire gli altri, e inoltre non riesce a capire l’ottusitá della gente che non vive secondo i suoi principi, che poi non sono altro che i principi eterni che regolano le buone relazioni fra le persone.

Ma il maggior pericolo di questo atteggiamento caratteriale delle persone Centaury sta nel fatto che continuando a vivere nell’inconsapevolezza, e quindi nell’incapacitá di dire “No”, vengono distratte dal loro vero progetto di vita.

Il Rimedio di Bach dá a queste persone la consapevolezza di dover porre dei limiti alla loro naturale propensione di servire gli altri, anche allo scopo di dare piú spazio alla propria crescita spirituale. Solo cosí infatti riusciranno ad elargire il loro aiuto con una maggiore efficacia, e la loro natura buona e gentile potrá contagiare gli altri.

Fra i 7 Gruppi Emozionali individuati da Edward Bach, Centaury fa parte del Gruppo dell’Ipersensibilità ad influenze e idee, insieme ai rimedi Agrimony, Walnut e Holly.

Cerato

L’essenza floreale “Cerato” è preparata con i fiori del Ceratostigma willmottiana nei mesi di agosto e settembre. E’ una pianta originaria del Tibet, della Cina e dell’Himalaya, che cresce nei nostri giardini ed è conosciuta con il nome di Plumbago.

Le parole chiave per il Fiore di Bach Cerato sono: Dubitare delle proprie decisioni.

Il Dr. Edward Bach così descrive la personalità Cerato nel suo libro I dodici guaritori e altri rimedi: “Coloro che non hanno sufficiente fiducia in loro stessi da poter prendere le proprie decisioni. Essi costantemente chiedono consiglio agli altri, e spesso vengono fuorviati.”

Il Cerato, quando in equilibrio, è consapevole delle proprie capacità e sa di potersi affidare sempre al proprio intuito, quando ha bisogno di una guida.

A differenza di Scleranthus, quando Cerato dubita delle proprie capacità decisionali cerca qualcuno a cui chiedere consiglio. Più gli viene dato un parere, più il Cerato diventa preda del dubbio, ricercando altri pareri, e non dà ascolto alla voce interiore, che invece gli suggerisce la vera strada da intraprendere. Al contrario, i consigli che lui riceve sembrano ai suoi occhi essere le uniche vie d’uscita, e quindi il più delle volte vi si affida – anche quando non ne è completamente convinto -, e spesso si accorge – oramai troppo tardi – di aver sbagliato a dare ascolto ai consigli della gente.

Ma purtroppo, quando Cerato non è in equilibrio, non riesce a connettersi con la sua interiorità, perché non ha più fiducia in sé, né come persona pensante né come individuo capace di relazionarsi con altre realtà che coesistono nel suo essere. Non si rende conto che le persone a cui chiede consiglio sono altri individui diversi da lui, il cui bagaglio esperenziale non può essere il suo. Per cui, i consigli che gli vengono offerti non possono sempre essere adeguati alla sua persona e all’esperienza che si ritrova a vivere.

Il Fiore di Bach Cerato ridona fiducia a questi individui. Fiducia in sé stessi, e nelle loro capacità di decisione. Li fa riaprire alla voce interiore a cui purtroppo spesso sono sordi e che invece, se ascoltata, si rivela fonte di grande gioia.

Fra i 7 Gruppi Emozionali individuati da Edward Bach, Cerato fa parte del Gruppo dell’Incertezza, insieme ai rimedi Scleranthus, Gentian, Gorse, Hornbeam e Wild Oat.

Heather

Il Rimedio di Bach ”Heather” viene preparato con le foglie e i fiori della Calluna vulgaris, e cioè il Brugo – impropriamente chiamato “erica selvatica” -, dal mese di luglio al mese di settembre.

Le parole chiave per il Fiore di Bach Heather sono: Egocentrismo, eccessiva loquacità.

Il Dr. Edward Bach nel suo libro I dodici guaritori e altri rimedi così descrive la personalità Heather: “Coloro che sono sempre alla ricerca della compagnia di chiunque possa mostrarsi disponibile, poiché reputano necessario discutere i loro affari personali con altri, non importa chi siano. Sono molto infelici se devono stare da soli per un periodo di tempo qualsiasi.”

La personalità Heather è, fra le personalità che il Dr. Edward Bach ha collocato nel Gruppo della Solitudine, quella che meno è disposta a stare sola. Mentre Impatiens preferisce stare da sola che condividere la sua vita con persone che non hanno i suoi stessi ritmi; e Water Violet sembra essere consapevole che il suo comportamento possa allontanare gli altri, tanto da accontentarsi di un ristretto numero di amici con i quali condividere la sua vita, la personalità Heather sembra non avere pace nella solitudine alla quale è destinata.

Quando Heather si sente sola, va alla ricerca di qualcuno con il quale può esternare la sua infelicità. In fondo, cerca solo qualcuno che comprenda la sua solitudine, e che soprattutto la possa aiutare. Come? A lei basta solo non sentirsi sola. Trova sempre argomenti di discussione, che riguardano se stessa, la sua famiglia, le sue malattie…… eh sì, perché pur di essere al centro dell’attenzione, Heather è capace di ammalarsi. La vera causa della sua infelicità può essere ricondotta principalmente alla sua difficoltà di ascolto. E la sua comunicazione egocentrica ed eccessiva non fa altro che allontanare gli altri. E così entra in un circolo vizioso: più ricerca gli altri, più gli altri la allontanano, e lei rimane sola.

Quando la personalità Heather è in equilibrio riesce a comunicare bene con il prossimo, perché riesce anche ad ascoltare. Da eternamente “ammalato” diventa “guaritore” di anime. Gli altri vanno alla sua ricerca, perché si sentono capiti, e non si sentono solo uno strumento, o un passatempo….. sentono che Heather può trasmettere loro qualcosa, anche se non sanno che cosa.

Il rimedio di Bach Heather può aiutare queste persone a diventare guaritrici di se stesse oltre che delle persone con le quali vengono in contatto. Ed ecco che il circolo vizioso al quale erano abituate si interrompe.

Fra i 7 Gruppi Emozionali individuati da Edward Bach, Heather si colloca nel Gruppo della Solitudine, insieme alle essenze Impatiens e Water Violet.

Voci precedenti più vecchie